Kosovo incertezze e sogni

Spesso dimenticato, subito dopo l’ultima guerra nei Balcani e all’indomani della dissoluzione della ex Jugoslavia, il Kosovo è tornato sotto i riflettori dell’attenzione internazionale in seguito alla proclamazione d’indipendenza dalla Serbia nel febbraio 2008, con un atto unilaterale non riconosciuto, anzi fortemente osteggiato, da Belgrado.

Le tensioni interne salgono di giorno in giorno e le minacce di contrapposti schieramenti stranieri rendono la situazione imprevedibile e incerta in Kosovo, quanto nei Paesi sostenitori dell’indipendenza e in quelli schierati a fianco della Serbia.

L’incertezza stessa, impalpabile e allo stesso tempo opprimente, è una delle armi più pericolose puntate sui kosovari divisi tra una grande maggioranza di etnia albanese e la ristrettissima minoranza serba. Il filo conduttore di questo reportage di Ignacio Maria Coccia è appunto, come lui stesso la definisce, la luce dell’incertezza.